DR Healthcare
Migracalm
  » GLOSSARIO  
  » DOMANDE FREQUENTI  
DOMANDE FREQUENTI


Il cioccolato fa venire l'emicrania?
Si, è possibile che il cioccolato presenti una certa intolleranza e possa scatenare l'emicrania. Ma non è sempre cosi. Solo delle analisi corrette possono confermarlo. Esistono pazienti con emicrania che presentano intolleranza soltanto a certi tipi di cioccolato.

L'ambiente può scatenare un'emicrania?
Assolutamente si. La luce, il rumore, i cambiamenti di tempo possono potenziare la comparsa di crisi di emicrania.

È vero che l'emicrania colpisce soprarutto le donne?
Si, è vero. La proporzione è di quattro a uno.

È la stessa cosa un'emicrania che una cefalea tensiva?
No. La cefalea tensiva è un mal di testa più comune. Un 70% delle persone possono soffrirne in certi momenti della loro vita.

È normae che dopo un attacco di emicrania rimanga una sensazione di forte spossatezza?
Si, è assolutamente normale. Al di là della stanchezza, si può essere più apatici, anche se questa sensazione di debolezza in certe persone diventa una sensazione di benessere.

Devo consultare il medico se penso di avere un'emicrania?
Senza dubbio. Conviene confermare la diagnosi dell'emicrania per seguire la terapia migliore. L'emicrania non è un semplice mal di testa.

È normale che mi faccia male solo da un lato?

È frequente che l'emicrania provochi dolore unilateralmente. Il termine emicrania viene da hemikraneos (mezzo cranio)

È normale che prima della comparsa dell'emicrania ci sia una sorte di "avviso"?
Effettivamente questo è un "vantaggio" per il trattamento del dolore. Alcune ore prima, il malato percepisce segni premonitori come malessere generale, mancanza di appetito, insofferenza forte alla luce e al rumore...

¿È vero che l'emicrania è una causa importante dell'assenteismo lavorativo?
Più che importante, l'emicrania è la seconda causa d'assenteismo lavorativo dopo la lombalgia. I costi indiretti dell'emicrania sono molto alti.

Quando ho un attacco di emicrania, non vedo bene, vedo "mosche" davanti agli occhi. È normale?
Si, molti pazienti sperimentano perturbazioni visive prima e durante la fase di cefalea dell'emicrania.

L'emicrania è una nuova malattia?
No. Gia nel secolo II d.C., Galeno di Pergamo utilizzava il termine emicrania. Anche se attribuiva la malattia a una connessione tra lo stomaco e il cervello a causa delle nausee che accompagnano l'emicrania.

¿È vero che premere le tempie, all'altezza delle arterie temporali calma il dolore?
Si, è vero. Il dolore dell'emicrania si focalizza per un 83% dei pazienti, nelle arterie temporali a causa della loro vasodilatazione. Esercitare una pressione permanente su quella zona calma senza dubbio la sensazione di dolore.

È utile parlarne con il medico?
Indubbiamente. L'anamnesi o interrogatorio medico è il miglior modo per diagnosticare un'emicrania.

È normale che a 60 anni compiuti abbia cosi tante emicranie?
Alla sua età si può soffrire di emicranie ma non succede spesso. L'emicrania è più frequente in uomini e donne da 20 a 45 anni.

¿Per che tipi di malati e che tipi di emicrania è indicato questo prodotto?
MIGRACALM® è indicato per pazienti adulti con diagnosi di emicrania. E specialmente utile per i malati che provano dolore concentrato nelle arterie temporali superficiali. Questo è il caso per il 90% dei pazienti.

¿Quali sono i benefici che offre MIGRACALM® e che non offrono altri trattamenti?
MIGRACALM® calma il dolore dell'emicrania in modo immediato, all'inizio della fase di cefalea o anche in certe occasioni si può evitare completamente il dolore se si usa prima della comparsa della cefalea, nella fase prodromica. È quindi complementare alla terapia consigliata dal medico. Il beneficio principale è dunque il sollievo del dolore, ma possiamo anche insistere sulla semplicità d'uso e la sua efficacia, senza dimenticarci, come ulteriore beneficio, che non presenta effetti collaterali.

…Questa terapia riesce a curare o calma soltanto il dolore mentre lo si usa?...
MIGRACALM® non cura. MIGRACALM® è un aiuto evidente per il sollievo sintomatico del dolore provocato dall'emicrania. Non è che da sollievo mentre si porta, quello che succede è che il dolore diminuisce o scompare dopo pochi minuti di averlo messo e di aver fatto pressione sulle arterie temporali superficiali. In realtà MIGRACALM® riesce a fare passare le crisi con meno dolore o addirittura senza dolore.

Si può usare con frequenza o ha dei limiti?
MIGRACALM® può usarsi tutte le volte che compaiono le crisi di emicrania, ma si deve smettere appena si attenua il dolore, quindi dopo pochi minuti dall'uso. Anche se Migracalm è innocuo, un uso prolungato senza necessità nei momenti senza crisi, potrebbe diminuire l'efficacia nella fase di dolore o cefalea.
.
Facebook Migracalm
Blog
Condividi questa pagina
Bookmark and Share

MIGRACALM® calma il dolore dell'emicrania premendo sulle arterie temporali superficiali.
| Mappa del sito | Avviso legale |  Crediti |  Webmaster |
© DR Healthcare España, S.L.
Tutti i diritti riservati